Dirigenza

Print Friendly, PDF & Email

Carissimi bambine/i , ragazze/i, genitori, insegnanti e personale dell’ Istituto Comprensivo Perugia 14,

dopo aver conosciuto il nostro Istituto e il suo ricco territorio, vi comunico che la mia presenza sarà attiva, collaborativa, vigile e costante; attenta alla valorizzazione del personale della Scuola e della comunità, mettendo al primo posto del proprio agire la consapevolezza della centralità della persona.

Sarò sempre disponibile al confronto, all’ascolto e all’apertura della Scuola verso il Territorio, con l’obiettivo di costruire  un clima di lavoro sereno e condiviso.

Cercherò di realizzare la ricca progettualità del nostro Istituto avvalendomi delle competenze che la comunità di professionisti esprime e ricercando un continuo contatto e scambio con le famiglie, le associazioni e con il patrimonio ambientale e culturale presente.

Al fine di facilitare quanto sopra espresso è mia cura comunicarvi i giorni di ricevimento presso gli Uffici di Presidenza dal lunedì al venerdì dalle ore 11,00 alle ore 13,30 e il martedì e il giovedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00 sempre su appuntamento.

A tutti genitori, alunni, docenti, personale scolastico va un sentito e anticipato ringraziamento per la collaborazione, la condivisione degli obiettivi, delle attività e delle iniziative che sono certa ci accompagneranno nel corso dell’anno.

Cordialmente.

Il Vostro Dirigente Scolastico Dott.ssa Franca Rossi


 

DIRIGENTE SCOLASTICO in reggenza: Dott.ssa Franca Rossi

Il dirigente scolastico, inquadrato nella dirigenza dello stato (Area V della Dirigenza), è responsabile della gestione delle risorse finanziarie e strumentali e dei risultati del servizio. Nel rispetto delle competenze degli organi collegiali scolastici, spettano al dirigente scolastico autonomi poteri di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane. In particolare il Dirigente Scolastico organizza l’attività scolastica secondo criteri di efficienza e di efficacia ed è il titolare delle relazioni sindacali. (Decreto legislativo n. 165/01, art.25)

Il “Preside”, prima quasi primus inter pares, è stato trasformato in Dirigente Scolastico con l’autonomia scolastica concessa negli ultimi anni e ha ricevuto maggiori responsabilità e soprattutto una veste nuova.

Il dirigente controlla le risorse finanziarie concesse dallo Stato alla scuola a lui affidata, e deve fare periodicamente resoconto del bilancio al Consiglio d’Istituto. È sua la firma sotto ogni circolare o documento emesso dalla scuola, e di conseguenza è anche sua la responsabilità su ciò che i documenti dicono. 

Ai Dirigenti scolastici spetta lo svolgimento di numerosi e peculiari incarichi aggiuntivi tra i quali la presidenza delle commissioni giudicatrici degli esami di stato del primo e del secondo ciclo, la presidenza di commissioni di concorso a cattedre, la reggenza di ulteriori istituti scolastici, la direzione delle attività connesse all’educazione degli adulti e alla terza area degli istituti professionali, la direzione di corsi di formazione per il personale.

Per i suddetti incarichi spettano al dirigente indennità aggiuntive, fatta eccezione per l’incarico di presidenza delle commissioni giudicatrici degli esami di stato del primo ciclo (ex esami di licenza media). Tale incarico, pur essendo obbligatorio e aggiuntivo, non comporta compensi né alcun rimborso spese.

Particolarità del ruolo

Il Dirigente Scolastico, in materia di sicurezza, assume il ruolo e i compiti che la legge assegna al datore del lavoro. Tuttavia non può intervenire direttamente, con interventi strutturali, sugli edifici, in quanto questi rimangono di competenza degli Enti Locali. Il Dirigente Scolastico è membro di diritto nel C.d.I. (Consiglio d’Istituto) ed è il Presidente della Giunta Esecutiva del Consiglio d’Istituto, del Collegio dei Docenti, dei Consigli di Classe, del comitato per la valutazione del servizio dei docenti.